Pinino

Quattro amici, due vini, una passione comune

L’azienda vinicola Pinino fu fondata dal notario Tito Costanti nel 1874.

Nel 2003 il complesso aziendale è stato rilevato dai coniugi austriaci Andrea e Hannes Gamon e gli spagnoli Max e Silvia Hernandez, con il comune intento di produrre vini di altissima qualità.

Comunione di intenti.

Hannes e Andrea Gamon vivono nel Vorarlberg, nell’ovest dell’Austria. Andrea, di origine italiana, è da molti anni nell’imprenditoria, sia impegnandosi in prima persona sia in qualità di consulente, dedicandosi principalmente al settore della moda e svolgendo le sue attività tra Italia, Austria e Svizzera.

Max Hernandez proviene da una famiglia di vignaioli. Suo padre ha coltivato la vite in DOC Toro (Spagna). Max è tornato, per così dire, alle sue radici dopo un periodo di lavoro di grande successo nel settore della moda. Silvia, sua moglie, proviene da una famosa famiglia di attori spagnoli, possiede un innato talento sensoriale e conoscenze tecniche e pratiche che le consentono di creare i vini del Pinino avvalendosi della collaborazione di uno dei più importanti enologi italiani, Dr Paolo L’amicizia tra le due famiglie nasce da una pluriennale cooperazione nel campo dell’abbigliamento. Insieme con altri partner hanno avviato con successo un marchio di moda in Germania, Svizzera e Olanda. L’attività è stata venduta da pochi anni.

Passione comune.

Ciò che unisce i partner di questa azienda vinicola oltre che l’amicizia è l’amore per la cucina raffinata ed ovviamente per il buon vino. Cosa c’era di più logico che unire la comune storia imprenditoriale con la comune passione per il vino: La decisione di acquistare un’azienda vinicola in Italia è stata immediata. Per la nostra predilezione per i vini toscani la scelta non poteva che cadere su di un’azienda di Montalcino.

Oltre che per la qualità dei vini la Toscana è un luogo perfetto per vivere e lavorare sia per l’aspetto paesaggistico che culturale.

Tradizione ed innovazione.

La filosofia del Pinino è molto semplice: Brunello e Rosso vengono “fatti maturare“ in grandi botti di quercia di Slavonia secondo l’antica tradizione di Montalcino. La qualità del vigneto e della cantina hanno priorità assoluta.

L’ambizione del Pinino è quella di trovare una posizione di assoluta eccellenza tra le aziende vinicole italiane.

www.pinino.com

Share nowShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone